Leonardo e la Luna uniti dalla musica

Leonardo Da Vinci

Gli ultimi appuntamenti del 2019 del  ciclo di conferenze aperto al grande pubblico su scienza, letteratura, arte e musica ”La Fondazione Volta Incontra” si terranno l’11 e il 13 dicembre. A conclusione delle celebrazioni Leonardesche e della conquista della Luna, la Fondazione Alessandro Volta e l’Università dell’Insubria, in collaborazione con l’Accademia Giuditta Pasta, offrono alla Città di Como due serate dal titolo “Leonardo, la luna e la musica”. Il primo incontro, che si terrà l’11 dicembre alle 19 alla Accademia Giuditta Pasta, avrà come titolo “Leonardo musico e cantore”. Il professor Ugo Moschella della Università dell’Insubria, fisico teorico e musicista, tratteggerà alcuni aspetti musicali di Leonardo, aspetti poco conosciuti seppure necessari per capire il poliedrico genio rinascimentale. Con Ugo Moschella ci sarà Walter Chinaglia, fisico che ha lavorato per anni nei laboratori di ottica quantistica dell’Insubria ed ora organaro di fama mondiale. Chinaglia presenterà l’organo portativo di Leonardo da lui costruito studiando per anni gli schizzi dei codici Leonardeschi. Il secondo incontro si terrà il 13 dicembre alle 19, sempre in Accademia Pasta, con Patrizia Caraveo, astrofisica dell’INAF e autrice de libro Conquistati dalla Luna(Edizioni Cortina 2019) Caraveo descriverà e racconterà le immagini della luna da Leonardo ai nostri tempi. Gli interventi musicali durante le due serate saranno a cura del Liceo e dell’Accademia Giuditta Pasta di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.