Cronaca

L’errore dell’addio alle nostre fiere

Il commento
Fausto Puglisi, direttore creativo della maison francese Emanuel Ungaro, ha toccato un “nervo scoperto”, e cioè il ruolo del distretto tessile comasco nel mondo della moda. A Radio 24, l’emittente del “Sole 24 Ore”, ha espresso rammarico perché i setaioli comaschi ormai sono costretti ad andare a vendere le loro creazioni a Parigi, o comunque nel mondo. Inevitabile, visto che è il mondo il mercato di riferimento dell’industria tessile comasca, ma per certi versi triste. Negli ultimi due-tre decenni il Lario ha infatti perso quella ribalta che prima era universalmente riconosciuta all’industria tessile locale. Da partner di eccellenza per i big della moda è diventata “solo” un fornitore. Il mondo e l’economia sono sicuramente diversi, ma qualche errore poteva forse essere evitato. Per esempio aver lasciato morire le fiere specializzate, autentiche “vetrine” dell’eccellenza serica, che un tempo portavano qui, a Como, attenzione e personalità del mondo della moda.

8 Ott 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto