L’esordio mondiale scalda il Ticino. Domani è il giorno di Brasile-Svizzera

Svizzera e calcio
Svizzera e calcio
Svizzera e calcio

Il mondo del calcio rossocrociato è in fibrillazione. Mentre l’Italia è fuori dai mondiali, e resterà in panchina a guardare la Svizzera, domani alle 20, ai comaschi – gente di confine, con una certa familiarità con il mondo elvetico – non resterà che rifare i rossocrociati, al grido di “hop, Suisse”. Davanti al televisore di casa, oppure in uno dei maxischermi allestiti in Svizzera, raggiungibili dai comaschi in pochi minuiti di automobile. A Lugano, ad esempio, fino al 15 luglio (giorno della finale) in piazza Manzoni è allestito un vero e proprio villaggio dei Mondiali: casette gastronomiche ed animazioni di vario genere che faranno da contorno al maxi schermo. Megaschermo e buvette anche a Riva San Vitale, al lido, dove domanis era a partire dalle 20 verrà trasmessa la partita Brasile-Svizzera e mercoledì 27 giugno toccherà alla sfida Svizzera-Costa Rica.
Quindi gli italiani possono consolarsi tifando svizzera o incassando i sacrosanti sfottò dei cugini rossocrociati, come ha fatto nel segno dell’ironia e della satira la saga tv di confine dei “Frontaliers” prodotta dalla Rtsi.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Gabriele , 17 Giugno 2018 @ 16:37

    Io sono di Colico del Lago di Como ma tifo per la Svizzera perchè è il Paese Campione del Mondo in carica per civiltà, rispetto ed educazione. Quindi FORZA SVIZZERA !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.