Letti pieni negli ospedali, si teme per l’influenza. La situazione è già al collasso

como, ospedale s.anna, sala d'attesa pronto soccorso, gente in attesa

Accessi ancora sopra la media al pronto soccorso e reparti pieni, con i letti esauriti in particolare nell’area medica. Dopo i numeri record registrati negli ultimi giorni delle festività natalizie, nei reparti di emergenza degli ospedali comaschi il numero di pazienti resta molto elevato. Una situazione che prosegue da giorni, anche se il virus dell’influenza non è ancora diffuso e non ha raggiunto il picco.
All’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, anche nelllo scorso fine settimana la situazione era di sovraffollamento.
I medici sono alle prese soprattutto con casi di polmonite e con pazienti anziani, spesso con patologie croniche, le cui condizioni si aggravano per forme virali o altre patologie.
Difficile in queste condizioni trovare letti disponibili per i ricoveri, con attese che spesso si prolungano in pronto soccorso.
All’ospedale Valduce la situazione è analoga e già da alcuni giorni i casi di polmonite che necessitano di ricovero vengono sistemati nei letti disponibili in tutti i reparti internistici e non solo nell’area tipicamente riservata a questi pazienti.
Gli specialisti confermano tuttavia, come detto, che i problemi di sovraffollamento negli ospedali cittadini al momento non sono legati in alcun modo all’influenza stagionale.
Il virus non si è ancora diffuso e il timore dei medici è che l’eventuale picco influenzale possa far crescere ulteriormente il numero di malati nei pronto soccorso che già oggi sono al collasso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.