Lewandowski e il “fair play”. Como con 4 punti in meno

Palloni restituiti
Un dato di fatto curioso. Su quella regola non scritta di fair play di restituire i palloni buttati fuori volontariamente per soccorrere un infortunato, il Como potrebbe aver perso 4 punti. E in ballo c’è sempre il centrocampista azzurro Mark Lewandowski.
A Monza, a pochi minuti dalla fine, con i lariani in vantaggio per 1-0, il giocatore, dopo un pallone non restituito dagli avversari, si è scagliato contro il biancorosso Valagussa che stava battendo una rimessa laterale ed è stato espulso
. Poco dopo è giunta la rete del definitivo 1-1 segnata dal monzese (ed ex comasco) Roberto Colacone.
Domenica scorsa la situazione si è ribaltata: sul 2-1 per il Como contro il Foligno, una palla restituita ancora una volta da Lewandowski ha di fatto dato inizio all’azione del 2-2 per la squadra umbra allo stadio Sinigaglia.
Certo, con i se e con i ma non si va avanti, ma sicuramente questa è una curiosità che merita di essere citata. E, con 4 punti in più in classifica, mister Ernestino Ramella sarebbe stato allontanato?

Nella foto:
Marc Lewandowski

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.