«Fate gestire i laghi a noi»

L’assemblea annuale
La proposta dell’associazione Pescatori sportivi
L’obiettivo è riuscire a ottenere l’autogestione delle acque. La richiesta parte da 48 società dilettantistiche di pesca sportiva e subacquea del territorio lariano che ieri si sono riunite per l’assemblea annuale.
«Il nostro timore è che con la scomparsa delle Province non si sappia più chi sarà l’ente gestore nel nostro settore – spiega il presidente dell’associazione dilettantistica provinciale Pescatori sportivi e subacquei (Aps), Luigi Guglielmetti – Da qui è nata
l’idea di avanzare la proposta di poter gestire noi le acque lacuali».
Esiste un progetto che è stato discusso proprio ieri insieme con gli assessore provinciali Ivano Polledrotti (Pesca) e Mario Colombo (Caccia) e con l’assessore regionale all’Agricoltura, Giulio De Capitani. «Visto che le acque sono pubbliche chiediamo che vengano date in concessione alle nostre associazioni. Noi ne regolamenteremmo l’utilizzo, vigileremo e ci autotasseremo per raccogliere le risorse utili a mantenerle sotto controllo – aggiunge Guglielmetti – È questo il piano, ancora da affinare, che chiediamo venga analizzato in sede provinciale e regionale». Le 48 società del territorio raccolgono più di 3mila iscritti.
Un ampio bacino di utenza. «Andremo anche avanti, se ci verrà concesso, con azioni di studio e promozione dei prodotti locali. Punteremo sulla valorizzazione, ad esempio, del missoltino».
E proprio su questo tema, di recente, è intervenuto l’assessore regionale De Capitani.
«Grazie all’accesso a determinati finanziamenti europei – ha detto l’assessore – Regione Lombardia potrà programmare politiche di sviluppo delle attività di pesca e acquacoltura e rilanciare un’attività tradizionale che ha un enorme potenziale economico, occupazionale e turistico. Puntiamo anche alla valorizzazione del pescato e dei prodotti tipici come il missoltino, perfetto candidato al riconoscimento della Dop. Resta poi l’assoluta priorità di incentivare i giovani che vogliono iniziare questo affascinante mestiere e avvicinarsi alla pesca anche dilettantistica».
L’assemblea dell’Aps ha poi approvato il bilancio annuale.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Da sinistra, il segretario reggente del Coni provinciale, Riccardo Barbera, con il presidente della Pesca sportiva, Luigi Guglielmetti, all’assemblea di ieri (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.