«I tifosi di Cantù caldi come quelli di Atene»

Basket maschile – Successo in Eurolega e morale alto
Il nuovo acquisto Shermadini entusiasta dopo il suo arrivo in Brianza
La copertina della grande impresa compiuta mercoledì al Paladesio dalla Bennet Cantù, che ha bagnato il ritorno in Eurolega dopo 18 anni vincendo contro Nancy per 80-69, ha i volti di due giovani rivelazioni: Andrea Cinciarini e Giorgi Shermadini.
Senza dimenticare la prova maiuscola di Vladimir Micov o l’esperienza di Gianluca Basile, la palma di migliore l’ha meritata sul campo proprio il nuovo regista originario di Cattolica che da esordiente assoluto nella massima continentale ha

sfoderato una prestazione da veterano. «Davanti a un pubblico così meraviglioso io e i miei compagni – afferma Cinciarini – possiamo solo promettere di giocare sempre con il cuore perchè loro e Cantù meritano questo».
L’analisi si sposta poi sulla vittoria. «Siamo contenti di aver regalato questo importante successo nel giorno in cui la Pallacanestro Cantù tornava nella massima competizione europea dopo 18 anni – spiega il play – Non è stato facile perché siamo partiti contratti: del resto molti di noi, il sottoscritto compreso, eravamo esordienti in Europa».
«Poi, però, ci siamo sciolti – dice ancora il neoacquisto di Cantù – e penso che alla fine la vittoria sia stata meritata, dedicata ovviamente ai nostri tifosi, che anche a Desio sono stati eccezionali».
Da una rivelazione all’altra. Mercoledì sera contro il Nancy chi ha sorpreso positivamente tutto il PalaDesio risultando addirittura il migliore per valutazione totale è stato proprio l’ultimo arrivato, il 22enne georgiano Giorgi Shermadini.
Il tempo di sbarcare in Italia lunedì sera, allenarsi di corsa con la nuova squadra ed eccolo buttato subito nella mischia contro Nancy da Trinchieri ripagando la fiducia con 8 punti, 6 rimbalzi e 18 di valutazione in meno di 15’. Niente male, come inizio, come ha ammesso il tecnico biancoblù: «Esordio positivo: del resto è uno che sa stare in campo e conosce il basket – ha commentato Trinchieri – Noi abbiamo bisogno di elementi così, che ci assicurano presenza e rimbalzi».
Parla già da canturino il giovane di 216 centimetri, georgiano: «Sono proprio contento del mio esordio con la maglia della Bennet – afferma – Ha colpito anche me, visto che prima della partita avevo svolto solo un paio di allenamenti e avevo provato pochi giochi della squadra. Non è stato facile ma poi è andato tutto bene».
Dal canto suo, il nuovo acquisto è a Cantù da poco, ma è già conquistato dal sistema Bennet. «Sono felice di essere qui perché la squadra è moto buona – spiega Shermadini – Un mix di giocatori esperti e giovani, allenati da un grande coach e un ottimo staff. Del resto non a caso Cantù ha disputato la finale dell’ultimo campionato». Il georgiano – che è stato presentato ieri, dopo la partita – non nasconde l’importanza di ritrovare a Cantù l’amico e compatriota Manuchar Markoishvili, già compagno di Nazionale agli ultimi campionati europei.
«La sua presenza – afferma Giorgi – è un grande vantaggio per me e non solo perché parla la mia stessa lingua. Già lo scorso anno mi aveva raccontato di quanto Cantù fosse una bella squadra e anche una città piccola, confortevole e tanto appassionata di basket. Me ne sono accorto alla partita di mercoledì. È stato incredibile giocare con tutti i nostri tifosi che cantavano e ci incitavano per 40’. Mi ha ricordato le stagioni che ho trascorso al Panathinaikos Atene e l’ultima all’Olimpia Lubiana, due piazze importanti dove la gente ama il basket».
Archiviati i complimenti per l’esordio in Coppa, ora c’è da pensare al debutto in campionato domenica a Treviso contro Venezia. «So che la serie A italiana è uno dei campionati migliori d’Europa – conclude Shermadini – Me lo hanno confermato anche miei amici georgiani come Sanikidze che gioca a Bologna e Hosley a Sassari. Mi hanno detto che il livello è molto alto, con tutti team competitivi».

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Andrea Cinciarini durante la partita di Eurolega dell’altra sera, vinta dalla Bennet, in cui è risultato il migliore in campo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.