Sport

Libertas di nuovo pronta a stupire: «Il sogno è l’A1»

altPallavolo Presentata la formazione che agli ultimi playoff ha raggiunto la finale per la promozione
Presentazione, ieri a Cantù, per la squadra della Libertas Cra Cantù, che si prepara ad affrontare per il secondo anno consecutivo il torneo di serie A2. L’esordio domenica prossima nella partita in trasferta a Potenza Picena.
Una stagione molto attesa, sia per rivedere in azione i brianzoli, che tanto bene hanno fatto nell’ultimo campionato, sia perché, dopo gli ultimi Mondiali, con la Nazionale femminile che ha sfiorato la medaglia, il movimento ha acquistato ancora più popolarità

e visibilità.
Ambrogio Molteni, presidente del club, ha prima di tutto esternato la sua soddisfazione per avere raggiunto gli obiettivi che si era posto un anno fa.
«Puntavamo a conservare il patrimonio della serie A2 valorizzando i nostri giocatori – ha detto – Poi volevamo far crescere la nostra formazione di serie B2 e potenziare la struttura dirigenziale con nuovi volontari e l’ampliamento della base di giovani atleti e di famiglie che si avvicinano al volley».
Ma ora è tempo di guardare avanti, alla nuova stagione in serie A2. E l’entusiasmo è tanto – come detto – perché nello scorso torneo la squadra guidata dalla coppia Massimo Della Rosa e Massimo Redaelli ha raggiunto la finale per la promozione, persa contro il Vero Volley.
«L’arma in più di Cantù è sempre il gruppo – ha aggiunto Molteni – e il clima di tranquillità che regna nell’ambiente. Questa è la nostra carta vincente perché alla lunga gli stress di arrivare a vincere per forza molte volte condizionano in negativo. Noi grazie a uno staff tecnico di grande livello e a una struttura molto vicina alla squadra abbiamo un qualcosa in più rispetto ad altri».
Per quanto riguarda il futuro, Ambrogio Molteni, che è sempre stato un presidente molto ambizioso, dice: «Ora dobbiamo capire quanti soldi abbiamo a disposizione per il prossimo anno – ha spiegato il presidente – anche perché nell’ultima stagione, disputando i playoff, abbiamo avuto spese aggiuntive non previste».
«Dopo si ragionerà sui numeri e vedremo cosa salterà fuori – ha concluso Molteni – Io sono un tipo molto costante e cerco sempre di migliorarmi. Ma ora migliorarsi dopo una finale significa proprio arrivare in A1. Non si può mai dire: questo sogno potrebbe avverarsi».

Nella foto:
La foto ufficiale della Libertas Cra Cantù che si prepara ad affrontare la nuova stagione (Mv)
15 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto