Sport

Libertas di nuovo pronta a stupire: «Il sogno è l’A1»

altPallavolo Presentata la formazione che agli ultimi playoff ha raggiunto la finale per la promozione
Presentazione, ieri a Cantù, per la squadra della Libertas Cra Cantù, che si prepara ad affrontare per il secondo anno consecutivo il torneo di serie A2. L’esordio domenica prossima nella partita in trasferta a Potenza Picena.
Una stagione molto attesa, sia per rivedere in azione i brianzoli, che tanto bene hanno fatto nell’ultimo campionato, sia perché, dopo gli ultimi Mondiali, con la Nazionale femminile che ha sfiorato la medaglia, il movimento ha acquistato ancora più popolarità

e visibilità.
Ambrogio Molteni, presidente del club, ha prima di tutto esternato la sua soddisfazione per avere raggiunto gli obiettivi che si era posto un anno fa.
«Puntavamo a conservare il patrimonio della serie A2 valorizzando i nostri giocatori – ha detto – Poi volevamo far crescere la nostra formazione di serie B2 e potenziare la struttura dirigenziale con nuovi volontari e l’ampliamento della base di giovani atleti e di famiglie che si avvicinano al volley».
Ma ora è tempo di guardare avanti, alla nuova stagione in serie A2. E l’entusiasmo è tanto – come detto – perché nello scorso torneo la squadra guidata dalla coppia Massimo Della Rosa e Massimo Redaelli ha raggiunto la finale per la promozione, persa contro il Vero Volley.
«L’arma in più di Cantù è sempre il gruppo – ha aggiunto Molteni – e il clima di tranquillità che regna nell’ambiente. Questa è la nostra carta vincente perché alla lunga gli stress di arrivare a vincere per forza molte volte condizionano in negativo. Noi grazie a uno staff tecnico di grande livello e a una struttura molto vicina alla squadra abbiamo un qualcosa in più rispetto ad altri».
Per quanto riguarda il futuro, Ambrogio Molteni, che è sempre stato un presidente molto ambizioso, dice: «Ora dobbiamo capire quanti soldi abbiamo a disposizione per il prossimo anno – ha spiegato il presidente – anche perché nell’ultima stagione, disputando i playoff, abbiamo avuto spese aggiuntive non previste».
«Dopo si ragionerà sui numeri e vedremo cosa salterà fuori – ha concluso Molteni – Io sono un tipo molto costante e cerco sempre di migliorarmi. Ma ora migliorarsi dopo una finale significa proprio arrivare in A1. Non si può mai dire: questo sogno potrebbe avverarsi».

Nella foto:
La foto ufficiale della Libertas Cra Cantù che si prepara ad affrontare la nuova stagione (Mv)
15 Ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto