Libertas, fine 2011 amaro. Il presidente: «Non abbiamo espresso il nostro valore»

Pallavolo serie A
Un finale d’anno certo non positivo per la Libertas Cra Cantù, formazione brianzola di serie A2 di pallavolo, che nella prima giornata di ritorno è stata battuta con un secco 3-0 in trasferta dal CheBanca! Milano. La delusione è tutta nelle parole del presidente Ambrogio Molteni: «Non abbiamo mai espresso fino ad ora il nostro vero valore e la nostra potenzialità – dice – Spiace soprattutto questo. Abbiamo incontrato anche nel match con Milano problemi su palloni che non sembravano impossibili

. Peccato, però non ci arrendiamo, il campionato è lungo».
Al dispiacere del patron canturino fa eco quello dell’allenatore Massimo Della Rosa. «Mi spiace continuare a dire le stesse cose, ma pecchiamo di ingenuità troppe volte – sono le sue parole – Così diventa tutto più difficile. Anche negli appoggi abbiamo fatto degli errori e poi le percentuali di attacco la dicono lunga sulla nostra situazione rispetto ad avversari che continuano a sbagliare poco».
Unica consolazione, il rientro dello schiacciatore Sergio Seregni, reduce da un infortunio: «La squadra è al completo – conclude il coach – e Sergio potrà dare un buon contributo».

Nella foto:
Il finlandese della Libertas Jari Tuominen in una azione d’attacco (foto Milanta)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.