Cronaca

Libeskind, cantiere al via a novembre. Gli “Amici di Como”: «Siamo pronti»

altIl costo complessivo del monumento sarà di poco superiore al milione
(a.cam.) Sopralluogo, ieri, sulla diga foranea, per architetti e progettisti che realizzeranno l’installazione di Daniel Libeskind The Life Electric. La visita era un passaggio obbligato previsto dal bando comunale di sponsorizzazione.
All’appuntamento si sono presentati soltanto gli Amici di Como, unici ad aver presentato un’offerta. L’obiettivo è l’apertura del cantiere entro la fine di novembre.
L’aggiudicazione definitiva della sponsorizzazione dovrebbe avvenire il 3 novembre

. Il sopralluogo è avvenuto in concomitanza con i lavori per il recupero del battello spazzino affondato la scorsa settimana.
La delegazione era composta anche dai rappresentanti delle aziende coinvolte a vario titolo nell’operazione: dalla ditta che dovrà effettuare le prove di carico sul tondello, a quella che si occuperà dell’impianto idraulico.
In queste ore, l’associazione che realizzerà l’installazione – il costo complessivo previsto è di 1,05 milioni di euro – sta completando la progettazione esecutiva.
«Dobbiamo chiudere la fase di progettazione esecutiva – ha detto Daniele Brunati, coordinatore di Amici di Como – per poi far valutare il documento. Il sopralluogo è stato un passaggio formale, tutti gli approfondimenti necessari sono stati completati. Il nostro obiettivo è di avviare il cantiere entro la fine di novembre». Sulla base del progetto, e stabilite le linee guida essenziali della sponsorizzazione, il Comune chiederà la presentazione dell’offerta. Quindi sarà affidato l’incarico con aggiudicazione diretta, non essendo arrivate altre proposte.
E se la fase preparatoria di avvio del cantiere che darà forma a The Life Electric procede a pieno ritmo, sul versante opposto è iniziata la raccolta firme per sostenere il referendum sull’opera di Daniel Libeskind. Un referendum proposto dal consigliere di Adesso Como, Alessandro Rapinese. Il modulo può essere firmato all’ufficio anagrafe di Palazzo Cernezzi da tutti i maggiorenni residenti a Como. Perché la consultazione sia effettivamente indetta servono circa 4mila firme.

Nella foto:
La delegazione era composta anche dai rappresentanti delle aziende coinvolte a vario titolo nell’operazione: dalla ditta che dovrà effettuare le prove di carico sul tondello, a quella che si occuperà dell’impianto idraulico
28 Ott 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto