Libia: Conte,fermare armi e interferenze

'Spinta all'intervento Ue'

(ANSA) – ROMA, 11 GEN – "Siamo estremamente preoccupati per l’escalation" in Libia: "gli ultimi sviluppi stanno rendendo un paese una polveriera con forti ripercussioni, temiamo, sull’intera regione". Bisogna "assolutamente fermare il conflitto interno e le interferenze esterne". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al termine dell’incontro con il primo ministro libico Fayez Sarraj. Conte aggiunge: "Ci adopereremo sempre più per un coinvolgimento ancor maggiore dell’Unione europea perché siamo convinti che questo intervento offra la massima garanzia di non rimettere le sorti future del popolo libico alla volontà di singoli attori". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al termine dell’incontro con il primo ministro libico Fayez Sarraj. L’Ue "è la massima garanzia che si possa offrire oggi all’autonomia e all’indipendenza del popolo libico", sottolinea.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.