Limite di 80 all’ora con traffico. In Svizzera il dibattito è aperto

Oltreconfine
Sulle autostrade della Svizzera , in particolare del Canton Ticino, è arrivato il limite di 80 chilometri orari. Una velocità da far mantenere agli automobilisti in particolari condizioni di traffico intenso.
La convinzione è che, in questo modo, con un flusso generale più lento, il traffico possa essere comunque più scorrevole.
Una decisione che comunque è al centro delle discussioni nella vicina Confederazione dove, peraltro, gli 80 chilometri orari sono stati spessi imposti in
autostrada per prevenire l’inquinamento.
E sul questo tema si è discusso all’assemblea generale del Touring Club Svizzero, che non ha comunque preso una posizione, favorevole o contraria, ma ha comunque annunciato che prenderà posizione su un tema, quello dei limiti, che nel vicino Cantone è stato spesso al centro di discussioni e polemiche. E la stessa associazione è spesso intervenuta proprio su questo argomento.
Un’altro tema su cui in Svizzera ci si sofferma spesso, è anche quello della segnalazione tra gli automobilisti, con i fari, della presenza di pattuglie di polizia con rilevatori di velocità. Una pratica che, come è noto, in Italia è sanzionata pesantemente.
Ma nella vicina Confederazione, invece, è più tollerata, anche perché – è stato spesso sottolineato da esponenti della polizia – alla fine grazie a questo tipo di messaggio gli automobilisti vanno più piano a tutto vantaggio della sicurezza.

Nella foto:
Un cartello che segnala gli 80 all’ora come limite in autostrada: tema di dibattito in Svizzera

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.