«In via Pessina soltanto interventi minimali»

altLa replica al sindacato

(a.cam.) «Nella sede di via Pessina abbiamo fatto soltanto interventi di manutenzione minimi, a costo zero o quasi. Credo che le critiche del sindacato siano ingiustificate. Abbiamo rifatto il cancello perché cadeva a pezzi e negli uffici ci siamo limitati a migliorie indispensabili per la sicurezza. Volete che la dica tutta? Nei servizi igienici della direzione non c’è neppure l’acqua calda».
Il direttore dell’Asl, Roberto Bollina, risponde alle critiche del sindacato che mercoledì

scorso, dopo un’assemblea dei dipendenti, ha proclamato lo stato di agitazione contestando le pessime condizioni della sede di via Croce Rossa.
«L’edificio che ospita il distretto di via Croce Rossa è vecchio, esattamente come quello di via Pessina – afferma Bollina – Entrambi hanno problemi legati proprio a questa condizione. Non abbiamo privilegiato una sede rispetto all’altra. Si parla dell’aria condizionata? In via Croce Rossa c’è al piano terra, dove principalmente accedono gli utenti. In via Pessina abbiamo tolto gli apparecchi negli uffici al piano della direzione generale per spostarli ai piani superiori, negli uffici più caldi».
Passando a un tema più strettamente sanitario, Bollina annuncia le ultime linee guida diffuse dalle Regione.
«Faremo un monitoraggio dettagliato sui reparti di alta specialità per verificare che abbiano numeri sufficienti per garantire la qualità delle prestazioni – dice il direttore dell’Asl – I reparti da “sorvegliare” sono in particolare l’emodinamica del Valduce e di Erba, che potrebbero ad esempio essere unificate, oltre alla neurochirurgia di Gravedona».

Nella foto:
Nessuno spreco all’Asl di Como. Lo assicura il direttore Roberto Bollina

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.