Sport

Calcio Como, amichevole e linea diretta con il Tottenham

Calcio – Non solo l’amichevole del 21 luglio al Sinigaglia contro gli inglesi. Le due società hanno sottoscritto un accordo di collaborazione su ogni fronte
Si torna a respirare aria internazionale allo stadio Sinigaglia. La notizia, infatti, ora è ufficiale. Il prossimo 21 luglio, infatti, il Como affronterà in amichevole gli inglesi del Tottenham, la principale formazione di Londra assieme con il Chelsea, finalista di Champions League, e l’Arsenal.
Una partita di lusso, che riporterà indietro negli anni le persone con i capelli bianchi che, all’inizio degli anni ’70, ebbero l’occasione di seguire il Como nel Torneo Anglo-Italiano. Esattamente
nella stagione 1972-1973, i lariani parteciparono a questa manifestazione, che chiusero ultimi, giocando con Fulham, Blackpool, Oxford e Newcastle.
Ora questa partita, che sarà disputata tra gli azzurri e la squadra B del club britannico. L’accordo è stato raggiunto a Londra nei giorni scorsi dal vicepresidente del Como, Pietro Porro, e dal numero uno del Tottenham, Daniel Levy.
Il patto è chiaro: in quel periodo la squadra inglese, con i suoi venti uomini migliori, sarà in tournée negli Stati Uniti. Ma siccome la rosa è composta da 38 elementi, gli altri 18 (forse anche l’ex comasco Carlo Cudicini), magari con qualche ragazzo del vivaio, verranno a giocare sul Lario.
E, a proposito di settore giovanile, Tottenham e Como hanno raggiunto un’intesa di gemellaggio per quanto riguarda il fronte tecnico. È stato stabilito che allenatori del vivaio della squadra inglese verranno a Orsenigo, quelli della società lariana andranno in Inghilterra.
Ed è stata anche valutata l’ipotesi che qualche promettente elemento del Tottenham possa venire a giocare nella prossima stagione sul Lario.
Una stretta di mano, dunque, che non ha sancito soltanto la disputa dell’amichevole, ma che ha anche segnato l’inizio di una collaborazione tra le due società destinata a proseguire nel tempo.
In attesa di sviluppi su questo fronte, l’attenzione rimane concentrata anche sulla costruzione del nuovo Como, con lo stesso Pietro Porro sempre in prima linea.
La prima scelta sarà quella del nuovo direttore sportivo. Sono quattro in corsa per questo ruolo: il nome già uscito negli scorsi giorni, quello di Mauro Gibellini (ora al Verona, già centravanti del Como negli anni ’80 in serie B), poi Moreno Zocchi (ex Spezia), Salvatore Asmini (ex Sampdoria) e l’esperto Carlo Regalia.
Una volta deciso il diesse sarà poi la volta dell’allenatore; Ernestino Ramella rimane in lizza, ma l’impressione è che i dirigenti vogliano puntare su un giovane emergente.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Tra passato e presente
Sopra, una nuova immagine del Trofeo Anglo-Italiano 1972-1973, in questo caso lo scambio di gagliardetti prima di Como-Fulham.
19 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto