Lipomo, vende droga a minorenne: arrestato un ragazzo di 19 anni

Intervento dei carabinieri

Lo spacciatore ha 19 anni. I carabinieri lo hanno arrestato mentre vendeva dosi di marijuana ai giardini pubblici di Lipomo, in pieno giorno, alle 15 di martedì scorso. Il cliente, o probabilmente i clienti, tutti minorenni. Il ragazzo è stato rinchiuso al Bassone con l’accusa di produzione, traffico e detenzione di stupefacenti, con l’aggravante della minore età degli acquirenti.
I carabinieri di Albate hanno notato il gruppetto di ragazzini in atteggiamento sospetto. Si sono avvicinati e hanno scoperto il 19enne mentre riceveva 5 euro da un giovanissimo, ancora minorenne, in cambio di una dose di marijuana.
I militari dell’Arma hanno controllato tutti i presenti e in particolare il presunto spacciatore, al quale hanno trovato e sequestrato ulteriori 15 gr della stessa droga, confezionata in 9 dosi, oltre a 20 euro in banconote di piccolo taglio, quasi certamente incassate poco prima dalla vendita degli stupefacenti ai giovanissimi clienti.
Il 19enne, residente nella zona, è stato arrestato e trasferito in carcere al Bassone. «L’episodio, se sarà provato, sarebbe comunque di piccolo spaccio – dice il legale difensore del ragazzo, Pierpaolo Livio – e finalizzato non ad arricchirsi ma a procurarsi a sua volta una dose in via gratuita». L’interrogatorio di convalida è fissato per domani.

Articoli correlati