Lite all’autosilo Val Mulini: ferito un migrante

Tensione questa mattina all’autosilo Val Mulini, nella tendopoli non autorizzata nella quale sono ospitati numerosi stranieri e migranti. Un litigio per futili motivi tra alcuni ospiti delle tende è degenerato ed è scoppiata una rissa. Per riportare la calma sono intervenuti gli agenti delle volanti della questura di Como. Un giovane, leggermente ferito, è stato trasportato per accertamenti al pronto soccorso. La rissa in sé non ha avuto gravi conseguenze e la polizia non ha preso alcun provvedimento. Certamente però l’episodio aumenta la tensione. Proprio mercoledì il sindaco di Como Mario Landriscina aveva spiegato che non sarà tollerato a lungo l’accampamento in Val Mulini. «L’episodio delle rissa è esecrabile come lo sarebbe ovunque e non lo collegherei alla vicenda della tendopoli non autorizzata – dice ora il primo cittadino di Como – È un’occasione comunque per fare il punto della situazione e ribadire che dobbiamo fornire un piano di assistenza decorosa per queste persone. La situazione attuale non è accettabile e non è dignitosa».

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola venerdì 24 novembre

Articoli correlati