A piedi da Como a Fano dopo il litigio con la moglie

camminata

Litiga con la mogie ed esce di casa. Inizia a camminare e per smaltire la rabbia arriva, 450 chilometri dopo, a Fano. Una passeggiata di tutto rispetto quella compiuta da un uomo di 48 anni, residente in provincia di Como che per sbollire la rabbia ha raggiunto le Marche.

Secondo quanto riportato dal “Resto del Carlino”, il comasco è stato fermato dagli agenti della polizia alle due di notte. La moglie non vedendolo rientrare aveva denunciato la scomparsa alla questura di Como. L’uomo, accompagnato in centrale per le verifiche, ha confermato di stare bene e di non essersi accorto di aver percorso così tanta strada.

La moglie si è dunque messa in viaggio per recuperare il marito ma al suo arrivo ha dovuto anche pagare il conto dell’hotel e 400 euro di multa per la violazione del coprifuoco, che vieta gli spostamenti dalle 22 di sera alle 5 del mattino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.