Livello del lago di Como troppo basso. Il Tavolo della competitività chiede interventi immediati
Economia, Territorio

Livello del lago di Como troppo basso. Il Tavolo della competitività chiede interventi immediati

Una veduta del lago Una veduta del lago

«Il lago di Como è uno dei più belli al mondo. E non deve più essere utilizzato come un qualsiasi bacino idrico da cui pescare acqua per le esigenze di stazioni idroelettriche a valle o per l’agricoltura. Dobbiamo reagire con ogni mezzo possibile». Le parole sono di Luigi Lusardi, presidente dell’Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori, ieri protagonista di una seduta straordinaria del Tavolo della competitività indetta per parlare del livello delle acque del lago. «Il problema fondamentale è il livello delle acque del lago, ormai costantemente e artificiosamente mantenuto ben al di sotto della quota convenzionale dello “zero idrometrico” (fissato a Malgrate in 197,37 metri sul mare). Livello che rappresenta una minaccia e i fatti lo dimostrano: crolli ripetuti di muri spondali, darsene impraticabili, cedimenti e avvallamenti di muri e muretti – dice Lusardi – Siamo di fronte a un vero bollettino di guerra, pur sapendo perchè ciò accade. Ora dobbiamo agire». Un discorso che punta direttamente a sottolineare il ruolo di chi gestisce questo livello delle acque. «Il Consorzio dell’Adda ha in mano questo potere e, assurdità, i comuni e gli enti pubblici lariani non hanno nessuno che garantisca i loro diritti nel cda del Consorzio». I partecipanti al Tavolo hanno deciso di redigere un documento comune per chiedere di fissare il divieto di abbassare le acque del Lario sotto il livello dello “zero idrometrico”, di avere un rappresentante nel cda del Consorzio dell’Adda e di ottenere un riconoscimento economico concreto per i danni infrastrutturali subiti dal territorio. Un documento che parlamentari e consiglieri dovranno sostenere a tutti i livelli.

16 aprile 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto