«La nuova piazza sarà un’area di aggregazione»

altLe considerazioni dell’assessore alla Cultura
(f.bar.) Si inizia a delineare un futuro concreto per l’area ex Trevitex. Dopo anni di rimpalli, rinvii e incertezze sulla sorte di quella che da molti è stata definita una vera e propria cattedrale nel deserto, adesso si potrà ragionare su come sarà il nuovo cuore di Camerlata. E il primo a voler esprimere una valutazione è Luigi Cavadini, assessore alla Cultura, al Turismo e allo Sport di Palazzo Cernezzi.

«È un passaggio fondamentale per questa zona della città. Il quartiere aveva assoluto bisogno, oltre alla sede dell’ex Circoscrizione utilizzata per incontri ed eventi, di un’area di aggregazione. Questa potrà essere la piazza che sorgerà al posto dell’ex Fisac. L’intera zona verrà inoltre fatta rinascere con il cinema, i negozi e le altre attività commerciali», afferma l’assessore Cavadini.

«Un’operazione decisiva anche per creare un luogo di aggregazione. Non solo per le persone anziane che avranno a disposizione i più svariati servizi, ma anche per i giovani che così magari ricominceranno a vivere il quartiere avendo a portata di mano strutture come, ad esempio, il cinema multisala – spiega l’assessore alla Cultura – Inoltre, con questi nuovi spazi a disposizione, si potrà ragionare sull’organizzazione di eventi per l’intera cittadinanza».

Nella foto:
Il Cinema Europlex che per un paio di anni, dal 2005 al 2007, è riuscito a rimanere aperto nella struttura di Camerlata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.