«La Regione crede nel rilancio del Museo del Ghisallo. Ma servirà una gestione differente, più manageriale»

alt

Magreglio. La visita degli assessori Cappellini e Rossi

Un incontro a breve con tutte le parti interessate al rilancio del Museo del Ciclismo del Ghisallo. Lo hanno annunciato gli assessori regionali Cristina Cappellini e Antonio Rossi al termine della loro visita ieri alla struttura di Magreglio. «Abbiamo fatto il punto della situazione – dice Cappellini – e sappiamo che c’è molto lavoro da fare. Ma noi crediamo in questo Museo e ci muoveremo affinché a

marzo, dopo la pausa invernale, ci sia la riapertura».
«Sicuramente la gestione dovrà essere fatta in maniera differente – aggiunge – con criteri più manageriali, con più attenzione alla valorizzazione del patrimonio del Museo e con campagne di promozione non solo in Italia, ma anche a livello internazionale».
Per questo, come detto, l’intenzione è di convocare a breve una riunione con Coni, Fondazione, i familiari di Fiorenzo Magni – l’uomo che più di tutti ha voluto il Museo – imprenditori e persone che intendono dare una mano alla gestione futura. Tra le iniziative che sono state lanciate, quella di far passare il Giro d’Italia proprio dal Ghisallo, o di far partire o arrivare una tappa a cronometro. Angelo Zomegnan, presidente della Fondazione, che ha incontrato Cappellini e Rossi, ha sottolineato che ci sono an che una serie di progetti da proporre in chiave Expo. Presenti alla visita pure i consiglieri regionali Alessandro Fermi e Francesco Dotti.
I parlamentari del Pd, Chiara Braga e Mauro Guerra, dal canto loro, hanno presentato una interrogazione su questo argomento.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Un momento della riunione di ieri al Ghisallo con Angelo Zomegnan e gli assessori regionali

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.