Sport

Sacripanti e i playoff: «La semifinale? Non è scontata»

alt Basket Definito il quadro delle sfide per lo scudetto
Sacripanti pensa al match dei quarti con Roma
Roma, guidata dall’ex coach brianzolo Luca Dalmonte, sarà il primo avversario dell’Acqua Vitasnella ai playoff. La squadra brianzola aprirà martedì 20 maggio la sua avventura, partendo dalla terza piazza ma soprattutto forte dell’imbattibilità della Mapooro Arena.
Un autentico fortino inviolabile nella regular season visto che il team biancoblù ha vinto tutte le 15 partite disputate, fino all’ultima di domenica scorsa contro la Granarolo Bologna per 85-74.

Un fattore campo che Cantù vuole conservare e far pesare a maggior ragione anche nei playoff come ammette coach Stefano Sacripanti: «È un vantaggio che vogliamo sfruttare anche nella postseason – afferma – Sento in giro gente che pensa già alla semifinale? Io invece a tutti ribadisco che la nostra vera finale sono i quarti contro Roma, un traguardo già straordinario che ad inizio stagione avrei sottoscritto».
«Abbiamo chiuso la regular season al terzo posto, riuscendo nel contempo a vincere il premio degli italiani prezioso per il futuro del nostro club – aggiunge il coach – Una stagione d’applausi non scontata ma arrivata grazie al lavoro di tutto l’ambiente, squadra, staff e club. Traguardi arrivati non perché siamo i più forti ma perché siamo stati bravi».
Ma l’appetito del tecnico non è appagato, anzi. «Nei quarti dei playoff andiamo ad affrontare una squadra forte come Roma con l’obiettivo di batterla e passare in semifinale. Entrare nelle prime quattro non è affatto scontato». Il primo avversario dei playoff, come detto, sarà l’Acea Roma, nel remake della semifinale scudetto dello scorso anno che si risolse amaramente per Cantù eliminata in gara 7. «Nella stagione regolare abbiamo vinto entrambe le partite con l’Acea – spiega ancora Sacripanti – ma i playoff, si sa, sono una cosa a parte. Quella capitolina è una delle squadre che ha avuto il miglior rendimento esterno di tutto il campionato: non è un caso che spesso sia andata a vincere lontano da casa. Quindi bisognerà stare molto attenti, senza dimenticare che Roma ha un roster profondo e molto forte».
«Detto questo, però, noi pensiamo solo a noi stessi e a prepararci al meglio per presentarci nelle condizioni migliori alla serie» dice ancora il tecnico.
Coach Sacripanti parla poi a cuore aperto del campionato 2013-2014 finora giocato. «Non ho alcun rimpianto perchè abbiamo disputato una grandissima regular season. Abbiamo mantenuto inviolato il Pianella giocando belle partite davanti al nostro pubblico. Su tutte scelgo quelle contro Milano, Siena e Sassari».
In trasferta, però, il cammino è stato meno brillante, con sole cinque vittorie contro dieci sconfitte. «Vincere in trasferta quest’anno è stato difficile per tutti, visto il grandissimo equilibrio. Però, anche lontano dal Pianella, abbiamo disputato tante signore partite e centrato belle vittorie sia in Eurocup che in campionato: su tutte scelgo quella nel derby a Varese».
A pensarci bene, un rammarico Sacripanti lo confessa. «Mi dispiace non essere stato presente con la squadra in un momento cruciale dell’Eurocup e alla vigilia delle finali di Coppa Italia: purtroppo però sono stato male e i medici mi hanno stoppato. Peccato, è stato un imprevisto non prevedibile ma del resto siamo persone, non macchine?».
Per quanto riguarda gli oscar individuali coach Sacripanti ne assegna due ideali: «Uno a White, trascinatore di Reggio Emilia e poi a Drake Diener che lo è stato per Sassari. Ora posso rivelarlo: la scorsa estate ci eravamo sentiti spesso con lui e siamo stati a un passo dal portarlo a Cantù prima che si accordasse con Sassari».

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Successo indimenticabile
Una delle gare interne che coach Stefano Sacripanti ricorda più volentieri, il successo contro Siena
13 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto