Cronaca

«Le Nord investono su Como. Ma sulle questioni importanti il Comune continua a tacere»

altLa polemica -Il consigliere della società milanese attacca Palazzo Cernezzi
Caradonna (cda Fn): «Silenzio anche sul passaggio a livello»

In qualità di diretto interessato, ha seguito il recente e imbarazzante confronto tra l’avvio del cantiere per il sottopasso ferroviario nella “piccola” Rovello Porro (3,6 milioni di spesa) e l’eterna agonia del passaggio a livello del “grande” capoluogo. Ma pur ammettendo

che, a oggi, non esistono progetti seri per risolvere il nodo di Como Borghi, Fulvio Caradonna non resiste alla tentazione di mettere i puntini sulle i. E lo fa da consigliere di amministrazione di Ferrovie Nord Milano, la società deputata per ruolo e funzioni a gestire i problemi della rete e delle stazioni. Comprese quelle di Como.
«Sul problema del passaggio a livello di Como Borghi – dice Caradonna – noi abbiamo proposto formalmente di cedere al Comune una nostra area in via Carloni che, adeguatamente sistemata, potrebbe permettere di allargare la strada ed evitare agli automobilisti di rimanere intrappolati quando le sbarre sono abbassate. Ma da Palazzo Cernezzi ci è stato risposto che i costi sarebbero stati eccessivi, poi non abbiamo sentito più nessuno».
Altro tema, le stazioni.
«Ci preoccupa soprattutto quella di Camerlata, dove stiamo realizzando un sottopasso dotato di ascensori, e stiamo modificando le banchine e prolungando la pensilina. Il problema è che il piazzale esterno è in condizioni penose e toccherebbe al Comune sistemarlo. Ma nessuno ci dice nulla e immaginiamo che resterà così». In linea generale, anche sulle altre stazioni della città Caradonna lamenta che «negli ultimi due anni, tra tutto, Ferrovie Nord ha investito circa 2,5 milioni di euro, ma spesso, a fronte di questo impegno, il Comune non ha eseguito, o ha svolto soltanto in parte, la manutenzione delle strutture come prevedono le convenzioni».
«Così – chiude Caradonna – capita di vedere stazioni migliorate e rese più confortevoli e bagni, o altri spazi pubblici, in condizioni indecorose».

E.C.

Nella foto:
Il contestatissimo passaggio a livello di Como Borghi che ogni giorno intrappola centinaia di automobilisti
21 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto