«L’idea di città va costruita con la gente»

Lorenzo Spallino titolare dell’Urbanistica
«Quando sono entrato a Palazzo Cernezzi avevo i pantaloni corti. Oggi tutto è diverso, ho un unico vantaggio: conosco benissimo tutti gli uffici». Lorenzo Spallino, 53 anni, nuovo assessore all’Urbanistica, torna per un attimo con la memoria agli anni in cui il padre Antonio ha guidato la città. «È passato molto tempo – dice – e non credo che vi sia nemmeno un ideale passaggio di testimone».
Oggi Lorenzo Spallino deve pensare a ridisegnare Como, partendo ovviamente dal Piano di Governo
del Territorio. «Vedremo cosa c’è in questo benedetto Pgt – afferma – mi confronterò con gli uffici, poi svilupperemo un’idea di città insieme con i cittadini. Bisogna aprire un tavolo di concertazione che non c’è stato».
L’assessore all’Urbanistica immagina anche «esperienze di democrazia deliberativa da sperimentare per qualsiasi atto di pianificazione. La fase partecipativa – dice ancora Spallino – a Como è totalmente mancata, bisogna costruirla ex novo».

Nella foto:
Lorenzo Spallino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.