«Maltrattati sette cavalli». Proprietario a processo

BELLAGIO
(m.pv.) Secondo la tesi della procura, i suoi sette cavalli a disposizione di turisti per le passeggiate sui monti di Bellagio erano in realtà denutriti e in pessime condizioni. Un 69enne è stato quindi portato a processo con l’accusa di maltrattamento di animali. Nel mirino la sua attività di località Cascina Gallasco.

Ieri è stato sentito in aula il veterinario dell’Asl che, dopo ben sei sopralluoghi nel gennaio del 2013, compilò le schede dei sette animali. «Una cosa così non l’avevo mai vista», ha detto al giudice Valeria Costi. «Niente acqua, e nemmeno fieno. Quelle povere bestie avevano mangiato tutta la corteccia degli alberi». L’imputato – assistito dall’avvocato Roberto Vitali – si è difeso dicendo che l’acqua non la lasciava nei recipienti perché di notte c’erano -12 gradi e la metteva di giorno, mentre come fieno usava il pellettato. Il 4 aprile è attesa la sentenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.