«Mense comunali verso l’esternalizzazione»

L’intervento in aula
La denuncia è del consigliere di centrodestra Francesco Scopelliti
(e.c.) «Il Comune di Como si sta preparando a cedere all’esterno il servizio mensa delle scuole». Così, ieri sera, in consiglio comunale, si è espresso il capogruppo di Nuovo Centrodestra a Palazzo Cernezzi, Francesco Scopelliti. «Mi sono informato sulla questione – ha affermato – e, da quanto ho potuto ricostruire, la giunta avrebbe già sostanzialmente deciso di appaltare a società e cooperative esterne il servizio di preparazione dei pasti per le scuole comunali. Per quanto mi risulta, sarebbero già pronti studi avanzati sull’ipotesi».
Irrintracciabile, come spesso accade, il vicesindaco e assessore all’Istruzione, Silvia Magni. L’ipotesi di esternalizzare il servizio mensa è un tema dibattuto da molti anni. Se non altro, per i costi pesanti con cui grava sulle casse del Comune di Como. Peraltro, a ulteriore sostegno delle proprie affermazioni, il capogruppo di Ncd, Francesco Scopelliti, ha anche dichiarato di essere a conoscenza «che alle cuoche, attualmente in servizio nelle cucine che servono gli istituti, non siano state date le garanzie sul mantenimento delle stesse condizioni di lavoro nei prossimi mesi». Il che, peraltro, potrebbe significare che – nel caso in cui il Comune davvero cedesse all’esterno il servizio – il personale potrebbe essere assorbito dai soggetti entranti.
Curiosamente, peraltro, proprio durante la fase di preiscrizione degli alunni per il prossimo anno scolastico, nel febbraio scorso, Palazzo Cernezzi confermò la linea dura contro il rischio di evasione. Tanto è vero che i genitori, per poter iscrivere i figli ai servizi mensa, pre e dopo-scuola, sono stati “costretti” a presentarsi direttamente agli uffici, evitando la possibilità di accedervi tramite Internet. Un modo come un altro per tentare di arginare il passivo annuo complessivo. Che, ad esempio, per i soli servizi-nidi, è vicino ai 4 milioni annui.

Nella foto:
Una cuoca in servizio per la preparazione dei pasti diretti alle scuole del Comune

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.