«Monte Olimpino lasciata al buio. A Ponte Chiasso sporcizia e buche»

La denuncia della “Lista Per Como”
Quartieri di frontiera sempre più abbandonati. È questa la denuncia di Mario Molteni (Lista Per Como), che ormai da tempo segnala lo stato di abbandono di questa zona della città e chiede interventi rapidi. «Già due settimane fa abbiamo sollecitato, con un intervento in consiglio comunale, lavori immediati per riportare la luce in piazza a Monte Olimpino. Ma non è ancora stato fatto nulla», dichiara Molteni.
La zona continua a essere priva di illuminazione e «i cittadini hanno
paura, di notte, a passarci. Ormai è da tempo che la situazione è così. È necessario intervenire tempestivamente e riportare la situazione alla normalità», aggiunge Molteni.
Non si trova in condizioni migliori Ponte Chiasso. Nell’ultima seduta del consiglio comunale di lunedì scorso Molteni ha anche sollecitato interventi a favore del quartiere di frontiera che «da anni è nel degrado più totale con sporcizia, marciapiedi e strade piene di buche.
«I residenti, con i quali abbiamo fatto un sopralluogo la scorsa settimana, ci hanno manifestato anche la carenza di sicurezza in particolare nelle ore serali e notturne. E in special modo nel weekend», prosegue il capogruppo della Lista Per Como.
«Non parliamo della mancanza cronica di parcheggi. È sufficiente vedere dove vengono posteggiate le auto. In quasi tutta la zona ci sono le strisce blu. Gli unici posti gratuiti sono in piazzale Anna Frank e lungo via Bellinzona, all’uscita del quartiere», sottolinea Molteni. Altra nota dolente, il parco giochi di via Bellinzona. «C’è anche un gioco distrutto e pericoloso. Chiediamo un intervento immediato per mettere in sicurezza l’area», conclude Molteni.
Infine un annuncio. «Nei prossimi giorni invieremo al sindaco un ricco dossier corredato da foto che illustrano la drammatica situazione del quartiere».

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Una fotografia scattata ieri al tramonto: Monte Olimpino è praticamente al buio (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.