«Montegranaro insidiosa, è una partita a rischio»

Basket maschile – Turno infrasettimanale
Andrea Cinciarini, ex di turno, “legge” la sfida di questa sera ad Ancona tra Cantù e i marchigiani
Penultimo turno d’andata, oggi al PalaRossini di Ancona, dove la Bennet Cantù alle 20.30 rende visita alla Fabi Shoes Montegranaro, reduce dalla bella vittoria esterna a Caserta. Non deve infatti ingannare la classifica che vede la squadra di coach Giorgio Valli a quota 10 punti: quella di stasera si annuncia come una trassferta impegnativa e ricca di insidie per il team brianzolo.
Sfida speciale e da emozioni forti per l’unico ex di turno, Andrea Cinciarini, che dopo tre stagioni vissute a Montegranaro torna per la prima volta da avversario.
«Non nascondo che c’è un po’ di emozione – ammette il giocatore – anche se giochiamo ad Ancona, quindi non sul campo che ho calcato nelle ultime stagioni. Dovrò sempre ringraziare Montegranaro per le possibilità che mi ha dato, perché proprio grazie alla Sutor ho potuto affermarmi come giocatore di serie A e quindi ricevere una chiamata prestigiosa come quella di Cantù».
Partita di emozioni, che però mette in palio punti pesanti per la classifica di entrambe le squadre. «Noi stiamo vivendo un periodo assolutamente positivo – spiega Cinciarini – Veniamo da tre vittorie consecutive, che ci hanno permesso di guadagnare posizioni anche in campionato. Attenzione, però. Conosco bene la Fabi Shoes e so quanto può essere insidiosa: la gara di oggi è molto rischiosa».
Bella da seguire la sfida in cabina di regia proprio tra Cinciarini e Fabio Di Bella, che ne ha raccolto il testimoni e i gradi di capitano. Play titolare di Montegranaro è però il serbo Ivan Zoroski, mentre sul perimetro assicurano talento e punti la guardia statunitense Jerel McNeal e il francese Tariq Kirksay. Sotto canestro invece ci sono la solidità del centro svizzero Greg Brunner e del bulgaro Dejan Ivanov.
Che non sia un partita facile per Mazzarino e compagni lo confermano anche gli almanacchi: il bilancio dei 10 precedenti infatti è in perfetta parità mentre in trasferta Cantù ha vinto solo una volta, proprio la stagione scorsa per 93-83, con 24 punti di capitan Nicolas Mazzarino. Nelle altre quattro occasioni per Cantù sono arrivate solo sconfitte.
L’ex di turno è, come detto, Andrea Cinciarini, che ha vestito la maglia della Sutor per ben tre stagioni prima di passare nel corso dell’ultima estate a Cantù. Il play ha esordito a Montegranaro nel torneo 2007-2008 per poi tornare nelle Marche nell’estate del 2009 al termine di un anno vissuto in Legadue a Pavia. È stata però la scorsa stagione quella della consacrazione di Cinciarini, che partito come riserva, è poi diventato play titolare della Fabi Shoes affermandosi come uno dei più forti italiani nel suo ruolo.
Intanto la febbre dei tifosi è sempre più contagiosa: sono già esauriti i biglietti di gradinata per la partita di sabato 14 gennaio tra Bennet e Canadian Bologna così come sono già stati venduti tutti in prelazione i posti di gradinata primo anello al Paladesio per le Top 16 di Eurolega. Da oggi sono in vendita alla Ngc Arena le altre tipologie di abbonamento per la Coppa e i restanti biglietti della partita di sabato.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Andrea Cinciarini, play di Cantù e attesissimo ex nella partita di questa sera

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.