«Nessun prelievo sotto l’ospedale»

L’inchiesta – La motivazione fornita dall’Arpa: evitate opere di demolizione
Le sostanze nocive non sono state cercate nelle aree edificate
I campioni per le analisi necessarie a capire se sotto il nuovo ospedale Sant’Anna (nella foto a lato) vi sia amianto sono stati prelevati dappertutto: dietro, di fianco, persino nelle rotonde attorno dell’ospedale. Ma non sotto. Gli enti che hanno deciso dove scavare hanno preferito – citando testualmente il rapporto dell’Arpa – evitare «interventi di tipo distruttivo sulle aree già realizzate». Ossia, non volevano rompere parti delle strutture appena costruite.
Andrea Bambace IN PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.