«Noi avevamo chiesto di eliminarlo per la corsa»

La Federciclismo
«La gara già da diversi anni transita in via Briantea. Prima però non c’era il paletto che abbiamo provveduto a segnalare in ogni modo. Abbiamo organizzato tutto nei minimi dettagli. Purtroppo non è bastato». A parlare è il presidente della Federciclismo Como, Franco Bettoni. La settimana precedente la gara, dopo aver fatto tutti i controlli necessari lungo il tracciato, «avevamo domandato di poter togliere, almeno per il giorno della competizione, il palo. Anche i vigili avevano
compiuto un sopralluogo, ma alla fine è stato detto che non si poteva spostare. Così, forse per l’eccessiva preoccupazione, abbiamo aumentato le precauzioni piazzando oltre 5 persone dove a volte ne prevediamo molte meno. Abbiamo messo in sicurezza gli ostacoli e predisposto ogni accorgimento necessario», aggiunge Bettoni.
«Spero solo che la persona rimasta coinvolta nell’urto e tuttora ricoverata al Sant’Anna possa rimettersi rapidamente», spiega il presidente della Federciclismo. Anche il ragazzo coinvolto nello scontro «è ancora scosso per quanto accaduto. Si informa costantemente sulle condizioni di salute dello sfortunato addetto alla sicurezza della corsa», conclude Bettoni.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Un addetto alla corsa ciclistica è stato investito mentre segnalava il paletto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.