«Non sono un buon padre, ma non ho fatto violenza»

L’INTERROGATORIO AL BASSONE
(m.pv.) «Sì, non sono stato un buon padre. Ed è anche vero che ho alzato le mani su mia moglie. Ma non l’ho mai violentata e non ho mai abusato di lei. Il mio regime alimentare? Sono vegano per esigenze fisiche ma non è un mio credo. E criticavo mia moglie solo quanto portava i figli nei fast food». Sono state queste le parole usate dal 50enne della periferia di Como interrogato ieri mattina al Bassone dopo essere stato arrestato in seguito ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale. «Quando c’è una separazione tra coniugi in ballo come in questa vicenda le denunce vanno prese con le pinze, soprattutto quando sono litigiose e non consensuali», ha poi aggiunto l’avvocato dell’uomo, Simone Gatto. «In quattro anni di presunti abusi – è stata la chiosa – sul banco c’è solo un certificato medico che tra l’altro non evidenzia alcuna violenza».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.