«Non volevano fare male a nessuno. È stata una bravata sfuggita di mano»

altParla la preside

(m.pv.) «Non avevano intenzione di fare del male. È stata una bravata sfuggita di mano». A parlare è la preside dell’istituto Caio Plinio Secondo, Silvana Campisano, che ieri tra l’altro compiva gli anni. Un modo impegnativo per festeggiare. «Tutto è partito dall’aula di laboratorio alla prima ora. Poi, intorno alle 10, la situazione è diventata preoccupante. Gli alunni facevano fatica a respirare. Io ero nella sede centrale e sono stata allertata. Non sapendo di cosa si potesse trattare, abbiamo fatto

tutte le verifiche del caso, poi abbiamo allertato anche Asl e Arpa per chiedere se nei dintorni della scuola non fossero in corso interventi con materiali particolari. I vigili del fuoco intanto hanno fatto un sopralluogo per verificare una eventuale fuga di gas. Poi però abbiamo notato che nel gruppo delle ragazze l’emotività era alta e abbiamo intuito che forse il problema era altro». Da qui la svolta: «Abbiamo ristretto il gruppo con cui parlare. Alla fine è emerso quello che era accaduto: spray al peperoncino spruzzato più volte. La bomboletta non l’abbiamo trovata. La gravità dell’episodio è chiara come è chiaro che chi ha commesso tutto ciò non pensava di arrivare a questo punto». La preside vuole anche sottolineare una cosa: «Se in così poco tempo siamo riusciti a capire quello che è avvenuto, vuol dire che i ragazzi hanno capito cosa avevano combinato e poi hanno anche collaborato fornendo un aiuto prezioso. Ora andranno incontro a conseguenze interne all’istituto ed esterne di cui io non sono competente. Ma noi non dobbiamo mai dimenticare che siamo anche genitori ed educatori». «Al Caio Plinio – conclude – non siamo Sherlock Holmes, non è il nostro compito. Ma dobbiamo approfondire e capire il perché di tutto ciò, sapendo che la generazione con cui ci confrontiamo è molto fragile. Ci sono stati attimi di preoccupazione, ma la cosa più bella ora è poter dire che tutti stanno bene».

Nella foto:
La preside dell’istituto Caio Plinio Secondo, Silvana Campisano

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.