«Nozze di Clooney, Laglio è pronta. Telefonate da America e Giappone»

altLariowood Gli occhi di tutto il mondo sono puntati sul piccolo borgo lariano
Parla il sindaco Pozzi dopo l’affissione delle pubblicazioni a Londra
Il mondo intero fissa lo sguardo su Laglio. La notizia delle nozze più invidiate del secolo – almeno da parte del genere femminile – è ormai ufficiale. George Clooney, lo scapolo d’oro, ha ceduto al fascino e all’intelligenza di Amal Alamuddin, l’avvocato anglo-libanese che lo condurrà all’altare. E così, dopo la notizia, corredata da relativa foto, delle pubblicazioni di nozze affisse a Londra nel municipio di Chelsea, adesso tutti sperano di veder arrivare la coppia in riva al lago. E il Comune di Laglio è già pronto a “chiudere per matrimonio” così da garantire la dovuta privacy al divo.

«In effetti siamo stati immediatamente contattati da numerosi tabloid americani. La redazione di una tv giapponese ha chiesto informazioni. Sono tutti a caccia di notizie. Vogliono sapere se sarà Villa Oleandra la location prestabilita. Sinceramente, fino a oggi non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione o richiesta ufficiale. Ovviamente tutti noi lo speriamo e siamo pronti ad accogliere un evento di tale portata», ha detto ieri pomeriggio il sindaco di Laglio, Roberto Pozzi. 

Intanto il documento, fotografato dal sito di gossip “DListed” e confermato dalla rivista “People”, sta facendo il giro del mondo. Dovrà restare esposto per 16 giorni prima che la coppia possa andare all’altare. È dunque già scattato il conto alla rovescia in vista della cerimonia che, sempre secondo quanto confermato dalle pubblicazioni, si terrà in Italia, probabilmente a settembre. «L’avviso, nel nostro Comune, potrebbe arrivare in qualunque momento. Per noi è sufficiente ricevere dal Consolato la copia del certificato di avvenute pubblicazioni – spiega il sindaco di Laglio – Con questo documento sarebbero adempiute tutte le formalità».
Gli esperti di gossip rilanciano Villa Oleandra a Laglio come possibile location della cerimonia.
Non è escluso, dunque, che le nozze più attese dell’anno possano avere il Lario come cornice. Un paesaggio che la futura sposa ha già potuto apprezzare nelle ultime settimane. I due sono stati paparazzati insieme a Cernobbio, nel mese di luglio, e sempre nello stesso periodo a cena in un noto ristorante del centro storico, con le rispettive famiglie.
«Sarebbe il degno coronamento di un decennio di residenza in paese della star hollywoodiana», aggiunge Roberto Pozzi che si prepara anche per l’inevitabile invasione di fan, curiosi e tv pronte ad assediare Laglio.
«Ovviamente, oltre ai provvedimenti già in essere per garantire la privacy del divo a Villa Oleandra, se il matrimonio dovesse essere celebrato qui, siamo pronti ad assumere tutte le ulteriori decisioni necessarie ad assicurare la massima riservatezza a sposi e invitati».
Va ricordato come da quattro anni sia in vigore un’ordinanza che pone ferree limitazioni allo stazionamento dei turisti non solo davanti all’ingresso di Villa Oleandra e Villa Margherita, ma anche dal molo di Laglio fino alla fine delle proprietà dell’attore.

F.Bar.

Nella foto:
L’attore fotografato proprio all’interno della dimora

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.