«Como nei playoff, un traguardo possibile»

Il vicepresidente Pietro Porro è ottimista. «Ma il quadro sarà chiaro tra qualche mese»
«Sono curioso di vedere quali saranno i commenti quando, anche se spero che non capiti, il Como sarà sconfitto per la prima volta in questa stagione». Ironizza Pietro Porro, vicepresidente del club lariano, alla vigilia della gara odierna di Coppa Italia Lega Pro (ore 15 allo stadio Sinigaglia) e, soprattutto, dopo la convincente vittoria di domenica scorsa che ha proiettato gli azzurri al terzo posto, in piena zona playoff.
«Adesso stanno arrivando tanti elogi, c’è entusiasmo e questo
non può che riempire me e gli altri dirigenti di soddisfazione – ammette Porro – Ma allo stesso tempo, ribadisco, spero ci sia vicinanza se le cose dovessero andare meno bene».
«Penso già – ironizza Porro – a chi dirà che Paolucci non aveva esperienza per allenare in Prima Divisione e che era un rischio andare a prenderlo dal Chieti. Oppure qualcuno potrebbe affermare che investire sui giovani è stata una scelta sbagliata».
Il vicepresidente si augura, insomma, che ci sia coerenza. «Esatto – prosegue – È doveroso rimanere con i piedi per terra quando le cose vanno bene e non abbattersi quando non funzionano. Serve sempre mantenere l’equilibrio».
Ma per pensare ad eventuali – e non auspicati – momenti meno belli ci sarà tempo. Per ora, per fortuna e per merito della squadra, si può parlare di un Como che funziona e che fa sognare i suoi tifosi. «Come ho sempre detto – ribadisce Pietro Porro – un vero giudizio su questa squadra e sulle prospettive di campionato potrà essere dato soltanto in febbraio. Ovvio che vedere la classifica, e quella zona playoff, mi renda orgoglioso. Penso che gli spareggi possano essere un traguardo alla nostra portata. Ma non voglio farmi illusioni: ne riparleremo più avanti. Certo è che fin da ora mi sento di ringraziare chi ha condotto il mercato: Mauro Gibellini e Giovanni Dolci hanno lavorato davvero bene».
A proposito di classifica, là davanti c’è un Lecce che sta dominando. I salentini hanno vinto tutte le partite, a parte quella disputata proprio contro il Como, due turni fa allo stadio Sinigaglia, conclusa con il punteggio di 2-2.
«Diciamocela tutta – sostiene il vicepresidente – Qui si continua a parlare di un Lecce penalizzato. Ma alla fine le vere penalizzate sono tutte le altre squadre che giocano nel girone A di Prima Divisione. Perché alla fine la lotta sarà ristretta alla seconda piazza e alla zona playoff. La vetta è già appaltata dai salentini».
Proprio contro il Lecce si è rivisto uno stadio Sinigaglia gremito, per quella che era a tutti gli effetti una gara di cartello. «Speriamo non sia stata un’eccezione – dice il dirigente azzurro – L’auspicio è che aumentino le presenze, visto che, tra i motivi di soddisfazione di questa nostra esperienza alla guida del club, c’è proprio l’aver riportato entusiasmo tra i fan della squadra, come hanno dimostrato tanti gesti degli stessi tifosi». Fra i tanti, la collaborazione per vendere le bandiere del Como a fine benefico, oppure la sistemazione dello stadio, portata avanti da un solido gruppo di sostenitori lariani.
Un modello, quello del nuovo Como, che ha suscitato curiosità fuori dai confini lariani. «È vero – ammette Porro – lunedì scorso ero a una riunione di Lega e mi hanno chiesto informazioni sulle iniziative che abbiamo portato avanti: dalle lezioni di regolamento con gli arbitri, a quelle di storia della città e del nostro club. E preso, con i dietologi, inizieremo anche corsi che riguardano l’alimentazione».
Per il vicepresidente c’è anche una curiosità che non riguarda il calcio. Lui, che è stato un valido rallista, sta aspettando un grande evento motoristico. «È vero – conclude – Premesso che la mia attenzione adesso è sul Como e per ora non ho intenzione di indossare casco e tuta, devo dire che tornerò a bordo strada per il prossimo Rally Aci-Etv, dove è annunciata la presenza in gara di Robert Kubica: sono curioso di vederlo sulle nostre prove speciali».

Massimo Moscardi

Nella foto:
L’esultanza degli azzurri. La squadra lariana è al terzo posto in classifica

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.