«Preoccupati per le conseguenze nei condomini»

Gli amministratori

(a.cam.) «Mi aspetto che il sindaco e l’assessore convochino noi amministratori di condominio per presentarci la rivoluzione della raccolta rifiuti a Como, per valutare le nostre osservazioni e chiarire i dubbi su disagi e problemi che potrebbero provocare il nuovo sistema di gestione della spazzatura».
Rosaria Molteni, presidente della sezione comasca dell’Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari (Anaci), auspica un faccia a faccia con i vertici di Palazzo Cernezzi

prima dell’entrata in vigore del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, che prevede un netto incremento della differenziazione della spazzatura.
Due settimane fa, l’Anaci ha consegnato in Comune una lettera per chiedere chiarimenti sulla imminente rivoluzione. «Abbiamo espresso la nostra preoccupazione per il possibile, forte incremento degli oneri per i condomini legati alla gestione dei rifiuti – dice Rosaria Molteni – Per gli edifici che hanno la portineria non ci dovrebbero essere difficoltà, ma negli altri casi l’organizzazione della consegna della spazzatura, più volte alla settimana, potrebbe creare disagi e anche costi aggiuntivi».
Gli amministratori di condominio hanno chiesto che il ritiro avvenga nella fascia serale. «A nostro avviso comporterebbe minori problemi di traffico – dice la presidente dell’Anaci – e ridurrebbe anche i disagi legati alla lunga permanenza sui marciapiedi di sacchi e bidoni della spazzatura. Abbiamo voluto suggerire queste nostre riflessioni al Comune e ci aspettiamo di sapere quali siano le decisioni finali a livello organizzativo».
I residenti dei condomini, con gli amministratori, dovranno occuparsi anche del ritiro dei nuovi sacchi e contenitori. «Aspettiamo di capire come funzionerà questo passaggio, in modo da poterci organizzare. In ogni singolo condominio poi si dovrà valutare il problema degli spazi per il collocamento dei nuovi bidoni, individuando soluzioni adatte caso per caso. L’auspicio è che si faccia il possibile per ridurre i disagi ed evitare costi aggiuntivi ingiustificati agli inquilini».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.