Cronaca

«Sbagliato avere posizioni nette. Sì al confronto senza preconcetti»

altLo psichiatra
(f.bar.) «Ci vuole sempre la massima cautela nel dare giudizi. Soprattutto su certi argomenti non è sensato – a mio avviso – prendere una posizione netta». Sono le parole di Michele Sforza, psichiatra e psicanalista che interviene sul convegno “Ideologia del gender, cos’è? A favore o contro la famiglia e la libertà di opinione?”, svoltosi venerdì sera nell’Aula Magna del Collegio Gallio a Como. Serata durante la quale sono emerse valutazioni molto nette su famiglia e sessualità. Ma anche

sul bisogno per i bambini – come detto più volte durante la serata – di crescere in una famiglia composta da madre e padre. Stop dunque alla confusione di generi. In opposizione a chi invece ritiene che la natura sia irrilevante e che ciò che conta è come ci si sente.
«Viviamo in un periodo di importanti cambiamenti. A tutti i livelli. Culturali e non solo. E tali trasformazioni vengono interpretate e assimilate in maniera differente dalle persone – prosegue Sforza – Ognuno di noi può reagire differentemente e non è possibile criticare certi atteggiamenti senza una valutazione attenta della realtà. Certo la famiglia classica è da sempre uno dei capisaldi della nostra cultura e della nostra società. Ma non possiamo non ragionare attentamente davanti a simili cambiamenti in atto che rimettono in gioco tutta l’esistenza».
«Mi colpisce la gran confusione che vedo e che percepisco nei mie pazienti, ma dobbiamo confrontarci con tutto ciò senza preconcetti e giudizi preconfezionati», conclude Sforza.

Nella foto:
Michele Sforza
18 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto