«Se il Como gioca come sa, può mettere in difficoltà qualunque avversario»

alt

Calcio. Soddisfazione dopo la bella vittoria contro il Savona
Il portiere Melgrati guarda già all’anticipo di venerdì

«Quando riusciamo a imporre il nostro gioco e giocare la palla, per gli avversari non è mai facile». Parole di Riccardo Melgrati, portiere del Como, dopo la vittoria per 4-2 domenica scorsa allo stadio Sinigaglia contro il Savona, una delle squadre più in forma del girone A.
Un bel successo, in cui spicca la tripletta dell’attaccante Edoardo Defendi, mentre l’altro gol è stato di Giuseppe Lenoci. E grande delusione per Ninni Corda, tecnico dei liguri, un grande ex che era arrivato sul

Lario con l’intenzione di giocare uno scherzo agli azzurri.
Una giornata decisamente positiva, soprattutto per la classifica. In vetta, infatti, hanno vinto solo Como e Cremonese. I tre punti conquistati dai lariani (ora quinti in graduatoria) valgono davvero il doppio. E, fatto curioso, il prossimo avversario sarà proprio la Cremonese, che venerdì alle 20.45 sarà ospite dei lariani.
L’obiettivo è ripetere l’exploit di domenica scorsa con il Savona. «Una bella partita in cui abbiamo segnato molti gol – sostiene ancora Melgrati – E ribadisco che se giochiamo come sappiamo, palla a terra, possiamo mettere in difficoltà ogni formazione. Poi ogni partita ha una storia e possono capitare anche le giornate storte, ma sicuramente questo Como ha dimostrato che può tenere testa a tutti gli avversari in questo torneo».
E venerdì sera ci sarà uno scontro diretto per i playoff contro la Cremonese, formazione che parte sempre con grandi ambizioni e con un budget importante per la categoria, ma che alla fine è “solo” in zona playoff con due punti in più rispetto alla formazione lariana che peraltro all’andata vinse per 1-0 allo stadio Zini.
«Sicuramente un bel ricordo – afferma ancora il portiere Melgrati – anche perché vincere su quel campo per noi ha avuto grande significato: quel successo ci ha dato la consapevolezza nei nostri mezzi». Venerdì, quindi, l’obiettivo è di concedere il bis: «Non sarà facile ma, ripeto, noi dobbiamo provare a imporre il nostro gioco. La Cremonese è una squadra forte, ma questo Como ha tutto per ben figurare».
Certo è che la prestazione di domenica scorsa è stata confortante, visto che agli azzurri sono arrivati anche gli elogi di Nino Balducci, opinionista di Etv, solitamente molto pungente.
«Un Como che mi è piaciuto – ha detto ieri sera nel telegiornale delle 19.30 dell’emittente – in cui ogni giocatore sapeva esattamente quello che doveva fare. Una squadra che ha dimostrato che può fare quello che vuole».
«E la dimostrazione che per noi sia stata una grande giornata si è avuta vedendo Ninni Corda, l’allenatore avversario, alla fine della partita – ha aggiunto il giornalista – era molto abbattuto, cosa rara per un tecnico come lui, che ben conosciamo e che ha sempre una grande determinazione, comunque vadano le cose».
Un momento di buone notizie per la squadra azzurra: contro il Savona, infatti, c’è stato l’esordio dei nuovi acquisti, Bencivenga e Palma. Quest’ultimo, in particolare, si è ben distinto con assist e autorevolezza in mezzo al campo. Sicuramente un bel viatico nella volata per i playoff.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Il bomber Edoardo Defendi esulta dopo una delle tre reti che ha segnato domenica scorsa nella partita contro il Savona

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.