«Senza piante quello spazio è troppo vuoto»

La lettera

Nel 2009, cercò «in ogni modo di opporsi all’abbattimento del meraviglioso cedro del Libano». Ma con la lettera inviata al giornale Susy Rossini entra nel dibattito sull’aspetto attuale di piazza Verdi. Bocciandolo.
«A mio parere – scrive la Rossini – la piazza risulta del tutto vuota e totalmente priva di verde, vitale per poter permettere di sostare e godere della visione del Teatro Sociale, del Duomo e della Casa del Fascio». Una sorta di «desertificazione della città, ottenuta tagliando indiscriminatamente le piante».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.