Luci accese al Sinigaglia

Luci al Sinigaglia. Domani, principalmente, ma anche stasera. Domani, alle 20.45, i lariani affrontano in casa il Foggia. Ma, per chi lo desiderasse, oggi alle 20 mister Ernestino Ramella ha ben pensato di fare allenare i suoi ragazzi sotto i riflettori. Una seduta aperta al pubblico, per fare abituare i giocatori del Como a giocare con la luce artificiale.
Il mister, si sa, è uno che ama curare ogni particolare. E non si è fatto sfuggire anche questa opportunità. Gli azzurri, in cima alla

classifica del girone A con il Carpi, devono difendere il primo posto.
Si gioca domani sera per consentire la diretta su RaiSport, ma la speranza è che ci sia un buon pubblico a sostenere la truppa comasca, che affronta quella che per la categoria può essere considerata una “classica”, considerati i trascorsi in serie A delle due contendenti.
E ci tiene anche Orlando Urbano, capitano degli azzurri. «Noi vogliamo continuare a dare soddisfazioni ai nostri sostenitori – afferma – e siamo pronti a fare di tutto per raggiungere questo obiettivo, anche perché questa è una città che merita ben altri palcoscenici».
Parole che arrivano da un varesino, visto che Urbano vive nella città della squadra biancorossa, da sempre rivale del Como. Ma ovviamente il suo cuore ora è tutto azzurro, visto che lui è considerato, dai compagni e anche dai sostenitori, un leader: «Io sono prima di tutto un atleta che si mette a disposizione del gruppo – afferma Orlando, 27 anni – E penso che questa sia una rosa che ha valori importanti: i risultati che abbiamo ottenuto finora non devono essere considerati un frutto del caso».
Un Como capoclassifica che fa sognare i suoi sostenitori, chiamato, domani, a conquistare i tre punti, anche per salutare nel modo migliore l’abbinamento con Enerxenia, che esordisce come main sponsor del club lariano. Un abbinamento appena presentato che si spera porti bene ai lariani.
«Noi dobbiamo ancora trovare un completo amalgama – sostiene Urbano – Del resto la storia di questa squadra la conoscete tutti, con il mercato e la preparazione iniziati in ritardo. A Orsenigo si sono visti arrivi e partenze, ma alla fine penso che i giocatori rimasti siano quelli migliori. E questo buon inizio ci ha dato una linfa importante, specie al morale».
Ora l’obiettivo è proseguire sulla stessa strada: «Sicuramente – conclude il capitano – Nessuno ci regalerà nulla, ma, posso garantirlo, noi siamo pronti a fare di tutto per proseguire allo stesso modo».
Doveroso ricordare, infine, che il presidente Antonio Di Bari ha deciso di aprire le porte del Sinigaglia a tutti i settori giovanili della provincia. Quindi tutti i tesserati alla Figc e al Csi potranno assistere gratuitamente al match. I nominativi dovranno essere inviati via fax (con i dati dei ragazzi e i nomi degli accompagnatori) entro domani alle 12 al numero 031.3385799.
Lo stesso presidente presto potrebbe cedere una parte delle sue quote, come da tempo annunciato, all’imprenditore Savino Tesoro. Una trattativa che però, come è noto, non vede molto d’accordo il suo vice Amilcare Rivetti. È un periodo di maretta e c’è curiosità anche per capire come si svilupperà questa vicenda.

Massimo Moscardi

Nella foto:
Momento magico
L’esultanza azzurra dopo il successo serale ottenuto contro la Pro Vercelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.