L’ufficio è chiuso: 40enne scatena il caos in Questura, arrestato dalle volanti

Questura di Como (viale Roosevelt), nuova targa e nuova insegna con la scritta “Polizia”. Polizia di Stato.

Si è presentato in Questura, passando dalla porta di ingresso di viale Roosevelt, per chiedere di poter fare una denuncia senza però riuscire a spiegare di più. Quando l’agente ha risposto che l’ufficio era chiuso, di ripresentarsi nella giornata di lunedì con più calma, ha pensato bene di arrabbiarsi con l’uomo che aveva di fronte aggredendolo non solo verbalmente. Un marocchino 40enne residente in una casa comunale di Como, ha così concluso la propria giornata finendo a sua volta nei guai, accusato sia di minacce e violenza ad un pubblico ufficiale, sia di interruzione di pubblico servizio. L’uomo è stato arrestato dalle volanti e la segnalazione è stata girata al pubblico ministero di turno in procura a Como, il dottor Antonio Nalesso. I fatti sono accaduti nella giornata di sabato. Il marocchino oggi è comparso in tribunale per essere giudicato con il rito direttissimo: alla fine ha scelto di patteggiare la pena che è stata quantificata in sei mesi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.