L’ultimo privilegio dei consiglieri comunali. Via Perti diventa parcheggio esclusivo

Dirigenti e tecnici di Palazzo Cernezzi dovranno sostare nell’autosilo
Una strada di Como riservata alle auto dei consiglieri comunali. Si tratta di via Perti. Un privilegio d’altri tempi? L’ombra della casta che si allunga anche in riva al lago? Domande che sorgono spontanee dopo aver appreso come nella seduta del consiglio comunale di lunedì sera sia stata distribuita una lettera in cui si comunica che in via Perti, d’ora in poi, potranno parcheggiare soltanto i consiglieri comunali.
I dirigenti e i tecnici di Palazzo Cernezzi dovranno cercare fortuna altrove

. Per i funzionari sarà possibile lasciare l’auto nel cortile interno del Comune mentre i tecnici dovranno puntare verso l’autosilo di viale Lecco, dove comunque potranno usufruire di tariffe agevolate. Una ridistribuzione di posti auto che avvantaggia i consiglieri, obbligandoli però alla puntualità. Ma soprattutto, sembra giocare d’anticipo sulla classica scusa di aver perso tempo perché impegnati a scovare un posto.
«La decisione è stata presa dagli uffici. Noi eravamo all’oscuro di tutto – dice il capogruppo del Pdl a Palazzo Cernezzi, Claudio Corengia – anche se non mi sembra che cambi molto rispetto al passato. Inoltre noi non ne abbiamo neanche mai parlato. Detto ciò, non trovo scandaloso riservare posti auto ai consiglieri».
Intanto la missiva che annuncia il cambiamento è già stata distribuita a tutti, così come è già cominciata la consegna dei nuovi permessi validi da sabato 8 ottobre. Quelli vecchi scadranno infatti il 10 ottobre. «Non mi sembrava un provvedimento necessario – dice il consigliere comunale Donato Supino (Rifondazione Comunista) – Anche perché la possibile carenza di spazi poteva essere risolta in tanti altri modi». Almeno nelle serate di consiglio. «In quel caso avremmo potuto utilizzare i posti solitamente riservati ai dipendenti nell’autosilo del Valduce. Posti che, visto l’orario in cui viene convocato il consiglio, sarebbero certamente stati liberi», aggiunge Supino. Il quale così conclude: «In ogni caso, a prescindere da questa circolare, penso che si dovrebbe cercare in ogni modo di sgombrare le vie della città dai posti a raso, incentivando sempre di più l’impiego dei parcheggi multipiano».
Il nuovo permesso è stato ricevuto anche dal capogruppo della Lega Nord in Comune, Giampiero Ajani. «La comunicazione parla chiaro. Da sabato 8 ottobre potremo accedere e sostare in via Perti – spiega il consigliere del Carroccio – Potranno inoltre fare uso di questa via anche i dipendenti in servizio le sere di consiglio».
Si tratta «certamente di un piccolo vantaggio che abbiamo ma che mi sembra anche funzionale al nostro lavoro – aggiunge Ajani – Invece di impazzire letteralmente per cercare un parcheggio, sappiamo di poter contare su un approdo sicuro. Anche perché in passato, molto spesso, questa strada veniva occupata anche da automobili che nulla avevano a che fare con il Comune. Spesso erano anche macchine con targhe straniere. Almeno così, adesso, esiste una regolamentazione certa».

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Il parcheggio di via Perti che d’ora in poi sarà utilizzato dai consiglieri comunali

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.