Lunghi spareggi per il gran finale

altIL REGOLAMENTO
Un torneo, quello in corso, in cui, giova ricordarlo, non ci saranno retrocessioni. Chi vincerà il campionato sarà promosso direttamente nella categoria cadetta. Sono cambiati completamente – rispetto al passato – i criteri dei playoff, a cui parteciperanno le squadre piazzate dal 2° al 9° posto. Nei quarti ci sarà una gara unica, sul campo della squadra meglio classificata. Poi, dalla semifinale, ci saranno i match di andata e ritorno, come pure nella finalissima. In caso di parità ci saranno sempre supplementari e calci di rigore. E questa è una novità decisa dalla Lega Pro del presidente Mario Macalli (nella foto) visto che finora, dopo i supplementari, non erano previsti rigori, ma veniva promossa la formazione meglio piazzata nella classifica della regular season. Poi, dopo un torneo di stabilizzazione, si passerà all’unica Lega Pro con tre gironi, dove chi sarà promosso andrà in B, mentre chi retrocederà andrà in D.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.