Lungo il corso del Cosia sono tornati gli “uomini-topo”

Disperati – C’è chi ha approntato un giaciglio a fianco del greto del torrente
Non solo edifici e aree dismesse. Alcuni disperati senzatetto, oltre a ricavare alloggi di fortuna a ridosso dell’ex Ticosa, fanno altrettanto dentro il Cosia. A fianco del greto del fiume che attraversa Como si notano i segni di un’incredibile presenza umana. Giacigli, coperte, cartoni a pochi metri dall’acqua spuntano sotto la copertura del torrente tra via Ambrosoli e viale Giulio Cesare. Lungo i camminamenti che costeggiano il corso d’acqua, scavalcata la ringhiera bianca che affianca il marciapiede, stracci ammucchiati con ordine segnalano gli “uomini-topo”.
Leggi l’articolo di Trombetta in CRONACA

Nella foto:
Un’immagine che indica le tracce di presenza umana in via Ambrosoli sotto il ponte del Cosia (foto Baricci)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.