Lutto nel sindacato, domani l’ultimo saluto a Patrizia Baitieri

Si è spenta ieri mattina, stroncata da un male incurabile, Patrizia Baitieri. Aveva 56 anni ed è stata una colonna del sindacato lariano, sponda Cgil.

Aveva iniziato la sua attività sindacale come delegata della Mantero per poi diventare funzionario della Fulta, il sindacato unitario della categoria dei tessili, e poi dirigente e segretario generale della Filtea Cgil. Dopo l’esperienza nei tessili aveva assunto l’incarico di segretario generale della Flai Cgil, la categoria di lavoratori alimentaristi e agricoli. Da qualche mese aveva iniziato la collaborazione con il sindacato pensionati. Lascia due figli, Valentina e Michele, e il marito Gigi, delegato della Cgil di un’azienda tessile.

“Siamo tutti sconvolti e in preda a una profonda tristezza – commenta Giacomo Licata, segretario provinciale della Cgil di Como, perché perdiamo una compagna e una dirigente sindacale di valore. Patrizia appartiene alla storia del tessuto produttivo comasco, alla storia del manifatturiero serico. Giovanissima inizia a lavorare come operaia in un’azienda tessile per poi diventare impiegata, delegata e infine dirigente sindacale. La sua è una storia di riscatto sempre dalla parte del lavoro e dei lavoratori”.
I funerali si terranno domani mattina alle 10 nella chiesa di Grandate.

Articoli correlati