Cronaca

«Via tutte le fermate dei bus dai Portici Plinio»

alt Il primo cittadino in diretta
Lucini a Etv: «Capolinea spostati in piazza Cavour e viale Lecco da giugno»
Ieri – almeno stando alle dichiarazioni ufficiali rilasciate dal sindaco di Como lo scorso 28 aprile – scadevano i termini per presentare i progetti finali del nuovo lungolago in Regione. Eppure lo stesso primo cittadino, Mario Lucini, ospite ieri di Andrea Bambace a “Etg+ Sindaco”, ha spostato in avanti di qualche giorno la dead-line, annunciando nel contempo l’avvio di una nuova fase molto delicata.
«Io ricordo che la scadenza fosse fine mese – ha obiettato Lucini – ma comunque stiamo

lavorando molto bene. Ormai il quadro progettuale dell’ultima variante è pressoché definito. Nei prossimi giorni avremo incontri importanti con i tecnici di Sacaim e con quelli della Regione Lombardia. Siamo ormai nella fase dell’affinamento dei progetti». Per ammissione dello stesso primo cittadino, però, si sta aprendo una fase potenzialmente turbolenta sul fronte economico. «È vero – ha confermato Mario Lucini – la questione dei costi e dei prezzi dei materiali (molti sono decisamente rincarati dal 2008 a oggi, ndr) sarà molto delicata, forse anche più di quella progettuale. Spero, però, che si possa trovare una condivisione con l’impresa sul valore della perizia di variante». Lo spauracchio, a Palazzo Cernezzi, è che Sacaim alzi le pretese economiche per far ritorno sul cantiere e voglia la garanzia che gli aumenti dei costi sulle materie prime – ritenuti tutt’altro che coperti dalle pur abbondanti risorse messe sul piatto da Comune e Pirellone – vengano “rimborsati” dagli enti pubblici.
Ma a Palazzo Cernezzi un altro tema è caldissimo: quello delle imposte. E, su questo aspetto, Lucini ha dato ai comaschi, in diretta, una notizia buona e una cattiva. «Sul fronte della Tasi – ha detto il sindaco – abbiamo visto che alcuni Comuni hanno ridotto a zero la percentuale sull’aliquota posta a carico degli inquilini in affitto (la legge, teoricamente, fissa a loro carico una percentuale variabile tra il 10 e il 30%, ndr). Anche noi potremmo decidere di restare a zero. Mentre, per l’addizionale Irpef, è effettivamente probabile che vi sia un ritocco».
CENTRO SENZA BUS
Tra le altre novità annunciate dal sindaco a Etv spicca la definitiva pedonalizzazione dei Portici Plinio a iniziare da giugno. «Confermo che la linea 7 tornerà a circolare sul lungolago senza attraversare il centro, mentre le linee 6, 11 e 1 passeranno da piazza Cavour verso via Fontana, senza fermare ai Portici, così come le linee extraurbane. I capolinea saranno tutti tra viale Lecco e piazza Cavour, i Portici saranno liberi».

Nella foto:
Un’immagine che da giugno non si vedrà più: i bus urbani ed extraurbani fermi ai Portici Plinio
21 Maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto