Ma dal Lario in settembre partì un autobus carico di libri

alt Quel viaggio nel Ferrarese
Comaschi poco solidali con l’Emilia-Romagna terremotata? Non è sempre stato così. Anzi, non dobbiamo dimenticare che proprio dal Lario in settembre è partito addirittura un autobus lungo 8 metri e carico di di 5mila libri, riviste e materiale multimediale per dare una mano alle popolazioni terremotate del Ferrarese.

L’iniziativa era stata di Asf, l’azienda di trasporto pubblico locale lariana, che ha donato al comune di Cento – uno dei centri dell’Emilia colpiti dal sisma di fine maggio 2012 – un veicolo della propria flotta, adibito appunto a “Bibliobus” e personalizzato con i disegni dell’illustratore Gek Tessaro.
Il veicolo si che chiama “ComoxCento” ha voluto far fronte a una precisa emergenza culturale: l’inagibilità temporanea delle biblioteche locali danneggiate dal terremoto.
Il mezzo viene impiegato come biblioteca itinerante in attesa della ricostruzione delle strutture permanenti.
La collezione libraria è stata resa possibile grazie alla gentile concessione della casa editrice Carthusia.

Paolo Annoni

Nella foto:
L’ad di Asf, Annarita Polacchini durante la consegna dell’autobus al Comune di Cento (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.