Cronaca

Madre Giovannina Franchi beata dal 20 settembre

altDopo Guanella e Rusca
Fondò l’ordine delle Suore infermiere dell’Addolorata che operano anche al Valduce
(f.bar.) Sarà il 20 settembre il giorno della solenne beatificazione di madre Giovannina Franchi, fondatrice delle Suore infermiere dell’Addolorata.
Intanto ieri pomeriggio nella Curia vescovile è stato illustrato, alla presenza del vescovo di Como, monsignor Diego Coletti, il fitto calendario di avvenimenti organizzati fino a settembre, quando avverrà il rito che proclamerà beata madre Giovannina.

«Abbiamo vissuto la canonizzazione di San Luigi Guanella nell’ottobre del 2011 e la beatificazione dell’arciprete Nicolò Rusca il 21 aprile 2013 – ha detto il vescovo – Ora ci stiamo preparando ad accompagnare fra le schiere dei beati anche madre Franchi. Sono tutti esempi luminosi che si inseriscono in una lunga tradizione di santi e beati che rendono la nostra diocesi spiritualmente ricchissima».

 

Il cammino di preparazione per conoscere madre Franchi è intanto già cominciato. Tanti i momenti di incontro anche nel mese di giugno. Dall’1 al 4 del mese si aprirà il pellegrinaggio diocesano a Roma al quale parteciperanno più di 200 persone.
«Madre Giovannina – ha detto la superiora della Congregazione delle suore infermiere dell’Addolorata, suor Emanuela Bianchini – non ha fatto grande rumore nella sua vita. Era umile, semplice e prudente. Amava la riservatezza e esortava le sue figlie ad applicarsi nell’imitazione delle virtù della Vergine».
Sabato 14 giungo alle 17 sarà inaugurata, in cattedrale, la mostra “La carità nella città: il limpido esempio di madre Giovannina”. Una serie di disegni sulla vita di madre Franchini realizzati da una religiosa della Congregazione. L’esposizione rimarrà aperta fino ai primi di settembre. Martedì 24 giugno invece, in ricordo dei 207 anni dalla nascita, alle 15 sarà celebrata da don Guido Calvi la messa all’ospedale Valduce.
«Abbiamo, come detto, tanti esempi illuminati. Sono risorse che non dobbiamo limitarci ad ammirare, considerandole inarrivabili. Sono invece testimonianze che devono attecchire nel nostro cuore. Sono doni per i quali ringraziare», ha aggiunto monsignor Diego Coletti. Tanti gli appuntamenti anche a luglio. Dal 10 al 12 ci sarà, ad esempio, un triduo di preghiera. E infine si arriverà a settembre.
Giovedì 11 si svolgerà in Biblioteca la tavola rotonda “Giovannina Franchi testimone della Carità nel contesto ecclesiale del suo tempo”. Sabato 13 settembre invece nella basilica di San Fedele alle 21 ci sarà un’elevazione spirituale con la corale di Maccio, diretta dal maestro Gioacchino Genovese. E sabato 20 il momento più intenso con la giornata della solenne beatificazione di Madre Franchi.

Nella foto:
suor Giovannina Franchi.
31 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto