Mafie nel Comasco, videoconferenza con Alessandra Dolci della Dda

Direzione investigativa antimafia

Si intitola “Lotta alle mafie – L’antimafia in provincia di Como nell’era Covid” la videoconferenza che si terrà il 3 novembre e che vedrà come protagonista la dottoressa Alessandra Dolci, responsabile della Dda (Direzione distrettuale antimafia) di Milano.
L’appuntamento online è organizzato dal Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” e dall’Arci di Como, con l’adesione di 6 Comuni del territorio: Alzate Brianza, Cabiate, Carugo, Inverigo, Lurago d’Erba e Mariano Comense.

Un focus sul Comasco in cui si contano addirittura 7 “locali” della ‘ndrangheta “operative sul territorio”.
Altro tema che vede il nostro territorio coinvolto è quello delle cosiddette “ecomafie”.

Alessandra Dolci ha seguito i maggiori processi di mafia in Lombardia, tra cui “Crimine-Infinito” che ha scoperchiato le infiltrazioni della ‘ndrangheta anche nel territorio della provincia di Como.

L’appuntamento online del 3 novembre in videoconferenza (che sarà possibile seguire sia tramite la piattaforma GoToMeeting che sulla pagina facebook di Arci Como) è inserito nell’ambito del progetto dal titolo “Como futuribile”, che vede come capofila l’Arci di Como, a cui hanno aderito altri sodalizi, tra cui il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.