Magni e Cocco protagonisti a Caglio. Estate letteraria tra memoria e creatività

alt

Doppio appuntamento

L’estate a Caglio, quest’anno molto viva e affollata, propone due scrittori brianzoli. Uno in attività da una vita, l’altro esploso quest’anno con due libri, uno dei quali in finale al Premio Campiello. Domani pomeriggio, 21 agosto, alle 17.30 nel teatro “Giovanni Segantini”, Emilio Magni presenterà il suo ultimo libro Richén principe della zolla (edizioni Mursia) che è ormai alla ribalta dalla fine dell’anno scorso e che Magni ha già presentato in molti paesi e a Milano.
Giovedì

22 alle 21 sempre nel teatro “Segantini” sarà la volta di Giovanni Cocco, lo scrittore di Proserpio, oggi residente a Lenno, che è in corsa per il Premio Campiello con La Caduta edito da Nutrimenti. Cocco è anche l’autore, assieme ad Amneris Magella, di Ombre sul lago (Guanda), un noir ambientato sul Lario e a Como di cui sono già pronti altri due sequel.
C’è grande attesa, a proposito di Cocco, per sabato 7 settembre, il giorno della finale in cui si scoprirà il vincitore della 51ª edizione del Premio Campiello. Nel frattempo, la rivista online “Sul Romanzo” ha intervistato tutti i finalisti e raccolto tutte le loro risposte in un’unica pubblicazione che si può consultare gratis sul sito www.sulromanzo.it. Oltre al comasco Cocco, Valerio Magrelli (Geologia di un padre, Einaudi), Beatrice Masini (Tentativi di botanica degli affetti, Bompiani), Ugo Riccarelli (L’amore graffia il mondo, Mondadori. L’autore è prematuramente scomparso lo scorso 20 luglio), Fabio Stassi (L’ultimo ballo di Charlot, Sellerio) hanno raccontato il loro romanzo, la loro scrittura e le loro sensazioni in vista della finale. C’è anche una chiacchierata con Matteo Cellini (Cate, io, Fazi), vincitore del Premio Campiello Opera Prima, che ha esposto alcuni elementi fondamentali del suo romanzo. Spazio anche ai cinque finalisti del Campiello Giovani: Ilaria Catani, Valentina Giuliano, Alberto Vignati, Paola Vivian e Alberto Zanella, che hanno raccontato tutte le emozioni provate nel vedere i loro racconti selezionati per la finale.

 

Nella foto:
Lo scrittore e giornalista Emilio Magni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.