Malese tenta di passare il valico di Brogeda con 180mila euro

© | . .

Bloccato e sequestrata la metà del denaro. I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, nel corso dei quotidiani controlli eseguiti per contrastare il traffico illecito di capitali, hanno sottoposto a controllo presso il valico turistico di Como Brogeda, un cittadino malese in viaggio per l’Italia che, a bordo di un furgone Mercedes V-Class ad uso N.C.C. guidato da un cittadino afgano, tentava di entrare nel territorio italiano con un ingente quantitativo di valuta non dichiarata.

I fatti sono avvenuti nella notte del 23 agosto 2016, come si legge nella nota della Guardia di Finanza.

Le Fiamme Gialle, insospettite da quanto asserito dal cinquantenne, che in passato ha ricoperto un importante ruolo politico, procedevano ad un più accurato controllo che permetteva di rinvenire nell’automobile decine di banconote in euro e valute estere, sapientemente occultate a piccoli gruppi nei vari bagagli, per un valore di circa 180mila euro non dichiarati.

Il 50% del denaro trasportato illecitamente eccedente la franchigia ammessa è stato sequestrato, per un importo di oltre 72mila euro, in attesa che il Ministero dell’Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore, oggi variabile dal 30% al 50% della somma trasportata illecitamente.

Articoli correlati