Maltempo, campi allagati, danni per serre e agricolture
Agricoltura, Ambiente, Cronaca, Meteo

Maltempo, campi allagati, danni per serre e agricolture

La Coldiretti di Como e Lecco fa il bilancio dell’ondata di maltempo, “24 ore terribili”, le definisce che hanno messo in ginocchio l’agricoltura lariana dall’Altolago, al Triangolo Lariano, alla Brianza, con particolare recrudescenza nel Lecchese.
Proprio in provincia di Lecco si è assistito a un’ondata di pioggia, vento, e addirittura un tifone che si è abbattuto tra Rogoredo, Montevecchia e Lomaniga.

 

Sono proprio i vivai e le colture ortoflorovivaistiche a subire una quota consistente del “bollettino danni”, che interessano però anche le strutture (tetti scoperchiati, coppi caduti ovunque), mentre ad Abbadia Lariana sono andati distrutti alcuni vigneti.

 

Tra le imprese colpite ci sono anche quelle di Ettore Toso (Molini Tibis, Rodero) e Giovanni Mazzucotelli (Res Naturae, Introbio), entrambi poche settimane fa finalisti agli Oscar Green regionali. Nessuno di loro si è scoraggiato, Mazzucotelli ha pubblicato le foto dei danni subiti anche sulla sua pagina Facebook, e la prima frase è un esempio del coraggio con cui, ora, affronta la situazione: “Ed ora si ricostruisce… #nonarrendersimai”.

Nel bilancio dei danni rientrano anche quelli subiti da un allevamento di polli nel Meratese dove il vento ha divelto i finestroni: i titolari dell’azienda agricola sono riusciti a salvare i loro animali solo grazie a tempismo e sangue freddo.

“Si susseguono le segnalazioni da ogni angolo delle due province – commenta il presidente interprovinciale Fortunato Trezzie i nostri tecnici sono al lavoro per il necessario monitoraggio. E’ ancora presto per quantificare i danni, ma le foto parlano da sole: le strutture sono divelte e la forte acqua che si è riversata sul territorio dopo un mese di ottobre secco ha trovato terreni induriti che, quasi ovunque, non sono riusciti ad assorbirne l’urto e che, di conseguenza, si sono allagati. Ora si temono ripercussioni gravi per la crescita delle piantine di frumento e degli altri cereali autunno-vernini”.

Continua, intanto, a salire il livello dei fiumi, molti dei quali vicini all’esondazione: corsi d’acqua che, a valle, attraversano la Pianura Padana e vanno ad alimentare il Po che Altissimo il livello dei fiumi che scorrono nelle nostre province verso la pianura fino al Po, che è già salito di oltre 2,5 metri nelle ultime 24 ore per effetto delle intense precipitazioni che hanno accompagnato la nuova ondata di maltempo.

30 ottobre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto